Cosa Facciamo

Nella misura in cui il cattolico è accogliente verso i fratelli, le suore brigidine, nel segno dell'apertura fraterna e nel farsi prossime senza selezioni o esclusioni, vivono la loro consacrazione a Dio con i tre voti di castità, povertà, obbedienza in un clima di profonda contemplazione e operoso apostolato.

Nei conventi brigidini "cattolico" ed "ecumenico" sono strettamente legati, nella pienezza della fede e della donazione a Cristo che dà senso all'opera iniziata da Santa M. Elisabetta Hesselblad  

Dalla celebrazione ecumenica del 5 ottobre 1991, a ricordo del sesto centenario della canonizzazione di Santa Brigida, la figura della santa svedese ha avuto un ulteriore crescendo di estimatori; l'impegno delle suore è quello di essere il più possibile conformi al carisma delle due sante e di essere coerenti testimoni della Parola, offerta e condivisa in incontri spirituali, ecumenici e culturali di alto profilo.

1. L'attività d'accoglienza:

Dalla casa di Piazza Farnese, fino a Camaldoli e Farfa , Olgiata e Lugano e in tutte le altre case sparse nel mondo, le suore Brigidine fanno dell'ospitalità a scopo ecumenico e dell'accoglienza negli incontri di spiritualità il loro apostolato. Le case brigidine sono "ostelli" di carità ecumenica, di attività e di accoglienza integrate dalla dimensione spirituale e culturale.

 

2. L'attività Ecumenica:

La conoscenza e lo studio dell'ecumenismo nell'Ordine brigidino vengono promossi per il dialogo fra le Chiese e le diverse religioni per un pieno sviluppo dell'unità europea.

Nel Centro di Farfa, benedetto dal Servo di Dio il Papa Giovanni Paolo II, nel solco della dottrina della Chiesa e nelle indicazioni del Magistero, lo scopo è quello di espletare un'azione culturale, civile e religiosa per una formazione integrale dell'uomo e per un dialogo sereno con le persone e i cercatori della verità. L'anelito che fu di Santa Brigida nella sua travagliata epoca è fatto proprio dalle Sue figlie, nella certezza che la preghiera unita al dialogo è una via privilegiata e benedetta per costruire insieme un autentico ecumenismo che raggiunge le menti e i cuori degli uomini di buona volontà.